ConnectTweet: curare in maniera collaborativa un canale Twitter

Date un’occhiata al canale Twitter del Brooklyn Museum. Noterete che ogni singolo tweet è firmato. A ben guardare però, noterete che non si tratta solo di una firma, ma di uno username, che conduce al profilo personale dell’autore del tweet.

Il canale Twitter di @brooklynmuseum.

Non trovate sia una soluzione meravigliosa per i brand, alle prese con l’eterno dilemma della gestione dei social media?
Tecnicamente, questo è possibile grazie a ConnectTweet un servizio che permette a diversi collaboratori di gestire un account Twitter centrale continuando a utilizzare il loro account personale. Questo approccio aumenta la trasparenza, permettendo ai followers dell’organizzazione o del brand di scoprire chi sono gli individui dietro al canale ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *