Dare alle persone quello che vogliono


Vedere questo ambient mi ha fatto pensare che le mie riflessioni di ieri sull’interesse in realtà possono avere senso sia online che offline. A volte abbiamo la possibilità di dare alle persone quello che vogliono, come dimostra Quicksilver, e in questi casi la gara per l’attenzione diventa superflua. Certo, a quel punto però non si può prescindere da un vero posizionamento.

Via: Marketing de Guerrilha

4 commenti Dare alle persone quello che vogliono

  1. Maurizio Goetz 19 ottobre 2007 alle 12:55

    Interessante osservazione, il posizionamento è un concetto in profonda evoluzione, mi sa che ne dovremo parlare 😉

    Rispondi
  2. Elisondo 19 ottobre 2007 alle 12:57

    Non vedo l’ora di leggere un tuo intervento a riguardo, Maurizio. A proposito, molto interessante la tua presentazione sul mkg liquido. 😉

    Rispondi
  3. viralavatar 23 ottobre 2007 alle 02:26

    Ho fatto lo stesso post quasi un anno fa.. quella è Copenhagen e quel guerrilla l ho visto con i miei occhi quando vivevo li.. sfortunatamente non avevo con me la camera.. DAMM IT

    saluti da parigi

    Rispondi
  4. Elisondo 23 ottobre 2007 alle 07:24

    Ma quindi viral, tu che c’eri dicci, la gente lo utilizzava?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *