L’arte di "hackerare" le cose Ikea

Se le campagne istituzionali italiane Ikea contianuano ad essere così deprimenti da assomigliare sempre più a un’annuncio di Mercatone Uno, d’altra parte i prodotti sono entrati nella vita quotidiana delle persone al punto da vivere letteralmente di vita propria.

Nasce così Ikea Haker il meraviglioso blog in cui non solo apprendere trucchi e segreti per “hackerare” e personalizzare i prodotti Ikea, ma sfogliare immagini raccolte in tutto il mondo che mostrano come personalizzare i propri mobili “made in sweden”, dalle lampade ai divani, aggiungendo divertenti decori o ricorrendo a tagli ed inserti (cit. Repubblica) con tanto di gara per il creativo migliore.

A me fa impazzire questo “grumo” di lampade.


Fonte: Spremiagrumi.

2 Comments

  1. Anonymous says:

    Annuncio è un sostantivo di genere maschile, pertanto “un annuncio” si scrive senza apostrofo.

  2. AlexHack says:

    Quello al piano di sopra ha ragione! ignoranti!! Comunque.. voi state in via plinio a milano?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *