Pagine Facebook: appunti per gli amministratori

Non ho mai nascosto la mia personale antipatia per Facebook come strumento di comunicazione. Tuttavia ha il merito di aver avvicinato le persone alla Rete e le aziende ai social media.

Questo post raccoglie una serie di appunti per gli amministratori delle pagine, tramandati oralmente come leggende tra community manager e sedimentati in tantissimi post sparsi tra i blog di mezzo mondo. Spero vi possano essere d’aiuto. Se avete qualche consiglio o osservazione, lasciatemi un commento e sarò felice di integrarlo all’interno del post.

Layout

  • Disegnare il logo perfetto

    L’immagine del profilo è probabilmente l’elemento più importante di tutta la pagina, perché ne connota l’identità. La base dell’immagine è di 180px l’altezza massima è 540px. Fatene buon uso per la vostra creatività e non dimenticate di considerare che una porzione di questa immagine sarà la miniatura che appare accanto a ogni vostro post e commento, ottimizzatela utilizzando il link Modifica la miniatura.

  • Rinforzare l’identità visiva utilizzando la strip delle immagini

    Nella parte superiore del wall compare una stip con cinque immagini. Per personalizzare quest’area tenete presente che ogni elemento grafico può misurare 970×680 px, Facebook genera automaticamente le miniature.
    Siccome si trovano proprio a fianco del logo, si possono ottenere ottimi risultati se vengono utilizzate per rinforzare il messaggio. Ricordate però che, a differenza dei profili personali, qui le immagini vengono visualizzate in maniera casuale. Può apparire un limite, se desideravate utilizzarle come uno “striscione”, ma può essere anche un’opportunità per ottenere risultati divertenti. Alcuni spunti interessanti nel post How To Use The New Facebook Photo Viewer As A Marketing Tool.

  • Ottimizzare il menu di navigazione

    Quando Facebook ha deciso di spostare il menu di navigazione della pagina nella colonna laterale, sotto al logo, tutti noi poveri admin ci siamo disperati a causa della scarsa visibilità di quest’area. Tuttavia ci sono alcuni margini di miglioramento. Innanzi tutto, è bene fare la conoscenza di iFrame application che ci consente di creare delle mini icone per le nostre tab, in modo da facilitare la navigazione. Cercare di tenere quest’area pulita e chiara non è semplice, ma è davvero importante: via tutte le icone di FBML, i link alle applicazioni che non vengono utilizzate, le tab vuote.

Gestione della community

  • Ricevere le notifiche

    Finalmente, con l’ultimo aggiornamento delle funzionalità delle pagine è possibile ricevere notifiche quando qualcuno pubblica post o commenti. Per controllare questa funzionalità fate clic su Modifica Pagina > Le tue impostazioni.

  • Annientare lo spam e pre-moderarare i commenti

    Per avere sotto controllo e annientare spam e troll utilizzate il campo Lista di blocco – moderazione (con un cli su Gestisci autorizzazioni). Se siete particolarmente paranoici o incredibilmente spaventati dalla possibilità di ricevere critiche avete la possibilità di forzare un tantino l’uso di questo strumento per pre-moderare i commenti (trovate maggiori dettagli qui). Personalmente ritengo che la paura delle critiche sia molto sopravvalutata.

Impersonare se stessi oppure il brand

Attualmente è possibile impersonare se stessi oppure il proprio brand all’interno di Facebook, utilizzando l’opzione Usa Facebook come.

  • Impersonare il brand per socializzare

    Vestire i panni del brand offre un’importante occasione per socializzare con gli abitanti della altre pagine su cui potete commentare o fare like o lasciare commenti a nome della vostra azienda.
    Inoltre, potete rispondere a commenti o domande sulla vostra pagina a nome di tutto il team che la gestisce.

  • Non avere paura di essere se stessi

    Potete anche scegliere di essere voi stessi e parlare solo per voi. Oltre a scegliere l’opzione Usa Facebook come *nome cognome* assicuratevi anche di aver tolto la casella di spunta dalla voce Commenta e pubblica elementi sulla tua Pagina sempre come *nome brand*, anche quando usi Facebook come *nome cognome*. In questo modo potete contribuire alla discussione in prima persona e dare visibilità ai post pubblicati sulla pagina attraverso la vostra personale rete di contatti.

  • Rendere visibili gli amministratori della pagina

    Potete fare in modo che gli abitanti della vostra pagina sappiano con chi stanno parlando, anche quando rispondere a nome del brand, rendendo pubblici i profili degli amministratori della pagina. Vi basta selezionarli da Modifica pagina > In evidenza > Titolari pagina.

SEO

Purtroppo spesso accade che, con una semplice ricerca su Google con il nome del brand, il motore di ricerca non restituisce tra i risultati la pagina Facebook, un vero peccato. Facebook non offre un gran numero di strumenti, per cui ottimizzare una pagina dal punto di vista del SEO è piuttosto semplice. Read Write Web ci dà alcuni utili suggerimenti.

  • Registrare la vanity URL

    Oltre a essere molto più semplice da comunicare, un URL del tipo Facebook.com/Brand gioca anche un ruolo cruciale in termini di SEO. Naturalmente valgono tutte le raccomandazioni da tenere presente quando si registra un nome di dominio: essere il più possibili vicini al nome del brand e al contenuto della pagina, considerare il fatto che non sarà possibile modificare l’URL in seguito. Inoltre: a) sono necessari almeno 25 “like”; b) non è possibile utilizzare trattini o underscore, ma solo solo caratteri alfanumerici o un punto. È importante ricordare che un punto (“.”) non viene considerato come parte di un nome utente, di conseguenza non è possibile registrare come nome utente “apogeonline” e “apogeon.line” perché Facebook li considera identici; c) anche la distinzione tra lettere maiuscole e minuscole non viene tenuta in considerazione; d) i nomi utente devono essere lunghi almeno 5 caratteri.

  • Compilare tutti i campi Informazioni

    Occorre compilare tutti i campi relativi alle informazioni sul brand, avendo cura di utilizzare le keyword più appropriate.

  • Linkare alla pagina

    Non dimentichiamoci che il cuore dell’algoritmo alla base del Google PageRank risiede ancora nei link. Sarà allora buona norma allora linkare la  pagina dal sito principale oltre che da qualsiasi altro presidio che componga l’identità digitale del brand. Inserire link al vostro sito ufficiale all’interno dei vostri status update su Facebook invece non aiuta in maniera diretta il SEO, perché questi link includono l’attributo “nofollow” e quindi non influenzano il ranking. Ciò non toglie che questi link possano diventare un’importante fonte di traffico per il vostro sito.

3 Comments

  1. Luca says:

    Ciao, molto interessante questo post!
    C’è un modo per inserire una foto di profilo (che appaia quando commento in altre pagine) come amministratore di una pagina facebook, non avendo un profilo personale?
    Ovvero vorrei che alla mia mail fosse collegata anche quando visito altre pagine l’immagine del profilo: è fattibile?
    Grazie
    Luca

  2. Massimoscassini says:

    come ha detto Luca un altro commentatore questo post è molto interessante!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. Massimoscassini says:

    è anche io vorrei tutte le cose che ha scritto Luca!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *