Volgare!

Eccola qua la campagna incriminata, censurata dall’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria. Nella sentenza si legge che per il suo carattere marcatamente allusivo e provocatorio, il messaggio andrebbe


“oltre i limiti accettabili in una comunicazione al grande pubblico quale quella pubblicitaria, non lasciando spazio all’immaginazione circa il suo doppio senso volgare, ponendosi in contrasto l’art. 9 del CA. La rappresentazione maliziosa risulta marcatamente volgare, tale da trascendere i limiti del semplice cattivo gusto e da urtare la sensibilità del pubblico dei destinatari”.

Un grande successo per Tom Ford quindi, che della provocazione ha fatto il centro del suo stile e replica:

Siamo diventati di plastica, facendo un oggetto del corpo umano…tirati a lucido, sfavillanti e manipolati. Di conseguenza, sono ritratto come colui che manipola, tira a lucido e dà forma. È esattamente quel che facciamo. Quel che fa l’industria della moda. Tom Ford

Fonte: Verycool
Voi la trovate così volgare?

3 Comments

  1. cetri says:

    Paradossale, soprattutto dopo aver visto quelle che invece sono passate.

    Mirko

    my tlog: http://repository.tumblr.com

  2. Elisondo says:

    Concordo. Vedi Nolita by Toscani…

  3. cetri says:

    Anche, ma mi riferivo più che altro proprio alle campagne TOMFORD. Brr.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *